Patrick Zaki scarcerato dopo una lunga prigionia ospite a Che Tempo Che Fa – 12/12/2021

https://www.raiplay.it/programmi/chetempochefa – Dopo circa 670 giorni dietro le sbarre, il giovane Patrick Zaki ha lasciato la prigione e ha potuto riabbracciare la fidanzata, i genitori e la sorella. La sua vicenda giudiziaria non si è ancora conclusa, Zaky rischia ancora il carcere. In collegamento Patrick Zaki ospite a Che Tempo Che Fa.

You might be interested in

Comment (623)

  1. Bella notizia ma che ha fatto Zaki per avere tutta questa attenzione da parte dei media rispetto a Julian Assange un libero giornalista che ha solo fatto conoscere tante amare verità di Lui non si sta occupando nessuno

  2. Quest'uomo per me è un mistero. Molti lo detesano; altri si stracciano le vesti per lui. Non capisco il motivo di tanto interessamento. Non è noto per caratteristiche particolari, positive o negative che siano. E' un ragazzo sventurato, come ce ne sono miliardi nel mondo, che si è semplicemente trovato a trascorrere un po' di tempo in Italia.

  3. Questo ragazzo ha attraversato l'inferno. Magari un po' di rispetto non guasterebbe. Quello egiziano e' un regime terribile, e fosse stato per me gli avrei appiattito le piramidi subito dopo la vicenda di Giulio. Non e' una questione di destra o sinistra ma semplicemente di un regime dittatoriale e di terribili violazioni dei diritti umani. Prima di aprire la bocca, riflettete.

  4. Zaky sa benissimo del perché tutto è successo .. quando vuoi fare propaganda in Egitto a favore dei LGBT violi le leggi egiziane ed essendo lui cittadino egiziano risponde alle leggi egiziane .. questa è l'accusa di cui deve rispondere .. tutto qua .. spero possa andare a Bologna e li rimanere ..

  5. Sono felicissima per questo ragazzo, è emozionatissimo. Mi dispiace tantissimo per Giulio Regeni, che sarebbe dovuto tornare a casa a sua volta, spero che non venga dimenticato.

  6. Ci sono persone come Assange che meritano gli stessi interessamenti fatti per questo personaggio, ma capisco Assange è scomodo per voi radical scic appartenenti al paese del male gli usa

  7. Grande! Sono felice per te. Visto che hai tanti consensi, aiutaci a spazzare i politici italiani che fregano il paese al parlamento Italiano. Zaki for president!

  8. Patrick negli schermi delle università italiane c'era il tuo viso e il tuo nome vicino alla parola libertà. Mi crollava il cuore quando pensavo a te. Adesso sei fuori da quella cella… e con te tutti noi

  9. Per i torturati in Italia non una parola. Vogliono andare a prendere in Francia dei vecchietti per fatti avvenuti 50 anni fa. Non è tortuta di Stato ? Il nostro caro Mattarella che dopo la cattura di Battisti ha detto. …Adesso gli altri …… Non è torturare ultra settantenni oramai inermi ?

  10. Gli italiani per bene nutrono un profondo affetto per te Patrik ,ci fa sentire meno il dolore e la vergogna per aver perso un figlio come Giulio,perché Giulio era come te aveva un forte senso della giustizia.Glielo dobbiamo,non ti abbandoneremo.Non ti rattristire per i commenti degli sciocchi ,sono pochi e non valgono nulla.Voi siete i figli di un Italia che vogliamo!

  11. chissa' perche i media italiani si siano interessati a questo caso…esistono tanti italiani che stanno patendo il carcere ingiustamente in nazioni diverse….lui neanche parla italiano????

  12. Enorme piacere di vederti libero , però rimane un sapore abbastanza amaro in bocca , nessuno si occupa dei tanti , troppi innocenti detenuti nelle carceri Italiane, per loro mai una parola di sostegno mai un proposito buono , l'unica e ricorrente frase è " buttate la chiave " , non importa chi c'è dietro , non importa l'accertamento dei fatti , ormai sono dentro la gabbia quindi non hanno più diritto ad una dignità , ad un atto di clemenza , oppure in molti casi ad un accertamento dei fatti , magari posto in essere da Giudici terzi . Siamo così empatici con tutto e tutti , l'importante è che non abbia la nazionalità Italiana , eppure dentro le carceri la maggior parte sono dei poveracci , vessati e puniti perché così deve essere . I criminali quelli veri , quelli che meritano di stare dietro le sbarre , sono una piccola percentuale ma non c'è alcuna distinzione , non voglio giustificare nessuno ma se invece di tenere in gabbia gente che non è oggettivamente pericolosa la si facesse lavorare per riscattare il loro debito con la società ? Invece no , preferiamo spendere decine di milioni di euro per il nulla più assoluto . Del resto si sa , l'Italia è un bel paese ma solo se non sei Italiano .

  13. Libero? Ho letto l'articolo che aveva scritto questo individuo e per il quale è stato incarcerato (succede anche in Italia in certi casi) è allucinante! Praticamente è un incitamento all'odio tra copti e musulmani, guerra civile in nome della libertà di "parola"? No grazie

  14. Sentire la voce vera di Zaki sarebbe stato molto meglio. La TV Italiana fa pena con i doppiaggi selvaggi e continui. Va bene forse per la vecchia generazione ma tanto fra non molto saranno gli unici ad accendere la TV.

  15. E a questo vorrebbero dare pure la cittadinanza? Assurdo! Il governo si occupa dei prigionieri degli altro paesi, tranne che degli italiani. Non spaccica una parola di italiano, è in galera nel suo paese e il governo si fa in quattro per salvarlo e addirittura Bologna lo vuole come cittadino. Italiani come Chico Forti che è detenuto da 21 anni negli USA non vengono neanche considerati per sbaglio. Che schifo!🤡

  16. Siete squallidi fino al midollo, emarginate, discriminate, ogni giorno milioni di ragazzi e ragazze nati e cresciuti in italia , a cui non volete concedere il diritto di cittadinanza, questo ragazzo a passato un brutto periodo, ma di certo non merita la cittadinanza italiana

  17. urca, quanto ha sofferto in galera ! E' pallido, magro, emaciato, sta malissimo ! Ma fatemi il piacere, và !…e che se ne resti in Egitto, queste pseudo-vittime sono deleterie per chiunque !

  18. In bocca al lupo ma non approfittare della nostra ospitalità per creare situazioni difficili con un paese amico. Studia lavora paga le tasse e non fare casini inutili.

  19. 🤔¿veramente non parla Italiano? Anni vissuti a Bologna, esami su specifici eventi italici e serve un traduttore…😀anche la cittadinanza italiana…ma temo che, quella vogliamo imporglierla noi buoni…'a falsi !!!

  20. zaki qui zaki la. ci scaldiamo tanto per questo soggetto e io nemmeno so chi e'. e l'egitto se ne strafrega, perche' e' roba loro,. cittadino egiziano. penso invece ai nostri, giulio regeni e alla sua fine atroce. penso anche all italia che si e' fatta trattare come una colonia egiziana. ci hanno fatto il gioco delle tre carte, ci hanno preso in giro e raccontato delle favole, promesse levantine e ci fanno fare la parte degli stupidi. i nostri magistrati che hanno fatto la loro istruttoria coi mezzi che avevano e devono essere supportati da politici senza spina dorsale che ballano dei minuetti e delle carore con le controparti egiziane. un caro saluto ai genitori di regeni che si vedono abbandonati. quanto agli striuscioni sui municipi gliene frega assai all'egitto.

  21. Il grande Fazio non parla una parola di inglese, Zaki manco per sbaglio una parola di italiano (ma non studiava a Bologna ?). L' intervista del secolo. Standing ovation. E io pago…

  22. Caro Patrick, proprio oggi ho visto sui midia di nuovi attacchi a te è così voglio esprimerti il mio più profondo affetto e vicinanza. L'invito di Fazio è l'estrema vicinanza dei componenti della tua università, mi da la certezza che non hai fatto nulla di male e ne uscirai bene.

  23. Con il suo commento ricco di odio nei confronti della Juventus postato su Twitter, Zaki si è rivelato nel suo vero carattere: un provocatore. Non stupisce affatto che sia finito nei guai. Stupisce invece che qualcuno gli abbia dato credito.

  24. Va anche bene lottare per i diritti umani, LGBT ecc ecc ecc. Ma la priorità dei diritti sociali? Diritto alla casa, alla sanità pubblica, al lavoro; lottare contro il sistema globalizzato che ha dato prova di non essere un sistema perfetto? Da quel poco che ho letto su di lui si evince che è un semplice liberale. Non un individuo pericolosissimo. Sembrerò un po' anacronistico (magari per quegli intellettuali borghesi) ma Zaki sarebbe una spina veramente nel fianco se cercasse di rendere le sue lotte un po' più marxiste e leniniste anziché rimanere ancorato ad una visione di sinistra liberale e pro-sistema. Ma c'è sempre la democrazia ovviamente e lui può decidere quello che vuole. Ma io non lo vedo sto gran rivoluzionario. Solo il classico liberale di sinistra, ben attento a non uscire dal confine della narrazione borghese liberal-socialista.

LEAVE YOUR COMMENT

Your email address will not be published.